Informazioni pratiche


  • Feste Sacre:

Localizzazione

  • Descrizione:

Dietro il culto del Santissimo Crocefisso, dell'omonima chiesa di Galatone c'è un evento miracoloso. Si narra che nel 1621 alcuni pellegrini, raccolti in preghiera davanti alla nicchia che custodiva l'immagine sacra, videro per un attimo che si spostava la tendina della nicchia. Dopo un primo momento di sconcerto, i pellegrini si avvicinarono alla nicchia ma fu qui che rimasero ancora più sconvolti perché il Cristo non aveva più le mani davanti come era inizialmente stato ritratto bensì dietro le spalle. In suo onore venne istituita una festa che in dialetto viene chiamata "Lu Panieri" e ancora oggi è una ricorrenza molto seguita. Ogni anno ritornano le luminarie, la banda, le bancarelle, le giostre, i fuochi d'artificio e le solenni celebrazioni, come la sfilata del carro di Sant'Elena per le vie cittadine, una vera e propria coreografia con abiti dell'epoca che rappresenta l’antico passaggio di Sant'Elena con la reliquia della Vera Croce nei primi secoli dopo il Cristo, una tradizione portata avanti oralmente.



Vedi sul tuo navigatore!