Localizzazione

  • Comune: Martignano
  • Provincia: Lecce
  • Indirizzo: Via Roma, s.n.c.
  • Civico: s.n.c.
  • Telefono: 0832801254
  • Fax: 0832801077
  • E-mail: protocollo@comune.martignano.le.it
  • Web www.comune.martignano.le.it

Cosa c'è qui vicino a Martignano?



Altre Informazioni

  • Siti Archeologici:
  • Abitanti: <5000
  • Localizzazione: Entroterra
  • Localita:
  • Martignano:

    Il più piccolo centro della Grecìa Salentina vi stupirà con la sua vivacità e la sua offerta culturale e gastronomica, basate su una sapiente miscela di rispetto e valorizzazione delle tradizioni locali. Incastonata sul rilievo dell’omonima Serra di Martignano e nella tipica campagna salentina, questa cittadina non vi farà mancare l’occasione per una vacanza serena, piacevole e...

    Leggi tutto

    ... stimolante.  Le origini di Martignano risalirebbero, probabilmente, alla dominazione bizantina del Salento mentre la sua collocazione sarebbe dovuta al crocevia di importanti vie di comunicazione. L'itinerario alla scoperta di questo piccolo borgo muove da Piazza della Repubblica, in pieno centro, dove si affaccia la Chiesa parrocchiale di Santa Maria dei Martiri, caratterizzata da un prospetto cinquecentesco e dai suggestivi interni su cui hanno impresso il loro segno importanti artisti e maestranze locali, come gli scultori e architetti Cino e Zimbalo, i pittori Grassi e Tiso, i mosaicisti Peluso. Il percorso continua attraverso i portali e le "case a corte" di via Chiesa, in direzione di Piazza Palmieri che prende il nome dal settecentesco Palazzo Palmieri. Residenza delle famiglie feudali e di Giuseppe Palmieri, noto illuminista meridionale del Settecento, il palazzo ha un impianto cinquecentesco, rinnovato e ampliato nel corso dei secoli successivi. Il prospetto reca le tracce dell’antica funzione difensiva si questa struttura, che presenta due piani fuori, un cortile pavimentato con conci di pietra dura e un’elegante terrazza. Adiacente al palazzo è un grande frantoio semi-ipogeo. Nella piazza potrete notare anche la seicentesca cappella di San Giovanni Battista. Altre strutture religiose di una certa rilevanza sono la Chiesa e l'ex Convento di San Francesco e la Cappella della Madonna delle Grazie. Quest'ultima appartiene a una particolare tipologia di cappelle rurali molto semplici e di piccole dimensioni denominate in vernacolo “cunéddhe”, con riferimento alla piccola icona sacra generalmente conservata al suo interno.  Il paesaggio rurale tra ulivi e viste panoramiche. Il territorio di Martignano è dominato dalla tipica campagna salentina, fittamente coltivata a ulivo, vite e frumento e intessuta di carraie, muretti a secco, masserie e “pagliare”. L’altura su cui sorge Martignano vi consentirà di strappare a quest’angolo di Salento scorci panoramici e molto suggestivi, da cui è possibile dominare a vista d’occhio la Valle della Cupa e ammirare, nelle giornate di tramontana, il mare. Poco fuori la città sono presenti le “pozzelle”. Con questo termine, che in griko si rende in "ta fréata", si suole indicare un insieme di piccole cisterne per la raccolta dell'acqua scavate nella roccia tufacea e generalmente radunate in una naturale depressione del terreno. Possono avere una profondità variabile dai 4 ai 6 m e una forma ad imbuto capovolto e alla sommità presentano un blocco di pietra munito di un foro centrale da cui si prelevava l'acqua. Le pozzelle di Martignano, chiamate anche pozzi di San Pantaleo, sono situate nella parte più bassa del paese dove le acque piovane permangono a lungo prima di scomparire nel sottosuolo. Con carri, sfilate e maschere, qui si festeggia il Carnevale. Il Carnevale della Grecìa Salentina, sorto a Martignano nel 1979, a partire dal 1984 ha coinvolto tutti i comuni dell'isola linguistica grika. Nell'ultima domenica di Carnevale, le manifestazioni carnascialesche prevedono una grande sfilata di carri allegorici e di gruppi mascherati, mentre il martedì grasso è dedicato al tradizionale rito de La Morte te lu Paolinu (in it. "La morte di Paolino"), un momento di improvvisazione teatrale che chiude i festeggiamenti rievocando in forma ironica i fatti più curiosi verificatisi nell'ultimo anno a Martignano. Seguendo un'usanza piuttosto diffusa nel Salento, durante la Quaresima viene collocata in piazza la cosiddetta “caremma”, un pupazzo della tradizione civile e religiosa. Una delle tappe de La Notte della Taranta. Martignano ospita in agosto una delle diverse tappe del noto concerto itinerante de La Notte della Taranta, tra le più significative manifestazioni di cultura popolare in Italia e in Europa. Dedicato alla riscoperta, alla valorizzazione e alla contaminazione della musica tradizionale salentina, il festival è sorto su iniziativa dell’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e dell’Istituto Diego Carpitella. In occasione del concerto di Martignano, artisti, musicisti ed etnomusicologi si alterneranno in un’esibizione unica che vi catapulterà in una fusione mistica tra tradizione e sincretismo.  

    Chiudi

  • Polizia Indirizzo: 0832821825
  • Polizia Telefono: 0832821825
  • Infopoint Indirizzo: Piazza Palmieri, 12
  • Infopoint Telefono: 0832821827 - 392
  • Infopoint Web: www.parcopalmieri.it
  • Proloco Indirizzo: Parco Sabra e Chatila
  • Proloco Telefono: 0832801151


Il più piccolo centro della Grecìa Salentina vi stupirà con la sua vivacità e la sua offerta culturale e gastronomica, basate su una sapiente miscela di rispetto e valorizzazione delle tradizioni locali. Incastonata sul rilievo dell’omonima Serra di Martignano e nella tipica campagna salentina, questa cittadina non vi farà mancare l’occasione per una vacanza serena, piacevole e stimolante. 







Mappa/Localizzazione

Vedi sul tuo navigatore!

Martignano Per te

Il più piccolo centro della Grecìa Salentina vi stupirà con la sua vivacità e la sua offerta culturale e gastronomica, basate su una sapiente miscela di rispetto e valorizzazione delle tradizioni locali. Incastonata sul rilievo dell’omonima Serra di Martignano e nella tipica campagna salentina, questa cittadina non vi farà mancare l’occasione per una vacanza serena, piacevole e stimolante.