Localizzazione

Cosa c'è qui vicino a Cutrofiano?



Altre Informazioni

  • Siti Archeologici:
  • Abitanti: 5000<10000
  • Localizzazione: Entroterra
  • Localita:
  • Cutrofiano:

    Legata al suo paesaggio agrario e all’abbondante presenza di pietra da costruzione e di argille, l’industriosa e vivace Cutrofiano vi accoglierà con una sapiente miscela di cultura locale, antichi mestieri e buona cucina. La stravagante bellezza del suo paesaggio rurale, impreziosita da aree umide e pregiati vitigni, soddisferà anche i più esigenti visitatori, sempre a caccia di qualcosa di unico e...

    Leggi tutto

    ... suggestivo.   Un operoso centro nel cuore del Salento. Cutrofiano tra origine da un gruppo di casali medievali, alcuni dei quali sorti su più antichi insediamenti romani. Sopravvissuto alle scorrerie turche del XV e XVI secolo, il paese diede avvio a un'espansione economica trainata dall'agricoltura e dallo sfruttamento della pietra e dell'argilla locale. Entrato nei domini della Contea di Soleto a partire dal Trecento, fu poi retto da altre famiglie feudali come i Del Doce-Capece e i Filomarini. Furono soprattutto questi ultimi a imprimere i segni materiali del loro potere nel tessuto urbano di Cutrofiano. Tra le presenze architettoniche più interessanti vi è certamente la Chiesa Matrice della Madonna della Neve, risalente al Seicento e ampliata due secoli più tardi in stile neoclassico. La settecentesca chiesa dell'Immacolata, con la sua caratteristica pianta ottagonale, fu voluta con molta probabilità dai maestri della ceramica che, in quella zona, avevano le loro botteghe. Tra le strutture civili, vanno menzionati Palazzo Marino e Palazzo Filomarini. Quest'ultimo è un edificio seicentesco in pietra locale proveniente dal rimaneggiamento di un preesistente castello, di cui rimangono parte del piano inferiore ed una torre quattrocentesca.  Tra viti e paesaggio di pietra. La campagna di Cutrofiano è densa di tesori architettonici e naturalistici. Fitti boschi di ulivo, filari di vite e aree umide frammiste a imponenti canneti, restituiscono la bellezza di uno dei paesaggi agrari più affascinanti dell'entroterra salentino. I terreni migliori, quelli collinari dislocati nella porzione sud-occidentale del territorio di Cutrofiano, sono coltivati a vite. Nel periodo della vendemmia, gran parte della popolazione è impegnata nella produzione del vino per il consumo privato o per il conferimento alle aziende di trasformazione e imbottigliamento della vicina Galatina, che vanta una produzione di ben 9 vini DOC: Bianco, Bianco Frizzante, Chardonnay, Rosato, Rosato Frizzante, Rosso, Rosso Novello, Negroamaro e Negroamaro Riserva. Per gli amanti della scoperta, a circa 1 km dal centro abitato, giacciono la Chiesa e la Cripta rupestre di San Giovanni Battista, nelle cui pertinenze sono presenti anche una piccola necropoli medievale, un frantoio sotterraneo e una grande cisterna. Queste strutture furono probabilmente edificate dai monaci basiliani. Una passeggiata in località "Pretore" consentirà di osservare le tracce di antichi insediamenti di epoca romana e medievale mentre la visita alla Masseria Monaci condurrà il visitatore alla scoperta di un complesso di grotte, formatesi a seguito dell’intensa attività di estrazione della pietra. La città delle ceramiche e della terracotta. Grazie all'abbondante presenza di pietra tufacea e di argilla, Cutrofiano rappresenta il più importante centro di produzione di ceramica del Basso Salento. A partire dagli antichi mestieri medievali e dai tradizionali oggetti di uso quotidiano (stoviglie, giare per la conservazione dell'olio, “capase” per la conservazione di derrate alimentari), si è sviluppata nella seconda parte del Novecento una produzione artistica di terrecotte e ceramiche oggi molto ricercate. Molti souvenir presenti nei negozi e nei bazar del Salento, come fischietti, salvadanai, "pignate", vasi da fiori e piatti da parete sono infatti prodotti a Cutrofiano.  Una delle tappe de La Notte della Taranta. Cutrofiano ospita in agosto una delle diverse tappe del noto concerto itinerante de La Notte della Taranta, tra le più significative manifestazioni di cultura popolare in Italia e in Europa. Dedicato alla riscoperta, alla valorizzazione e alla contaminazione della musica tradizionale salentina, il festival è sorto su iniziativa dell’Unione dei Comuni della Grecìa Salentina e dell’Istituto Diego Carpitella. In occasione del concerto di Cutrofiano, artisti, musicisti ed etnomusicologi si alterneranno in un’esibizione unica che vi catapulterà in una fusione mistica tra tradizione e sincretismo. 

    Chiudi

  • Polizia Indirizzo: Via Ascoli Piceno, 1
  • Polizia Telefono: 0836515664
  • Proloco Indirizzo: Via Umberto I
  • Proloco Telefono: 0836542880


Legata al suo paesaggio agrario e all’abbondante presenza di pietra da costruzione e di argille, l’industriosa e vivace Cutrofiano vi accoglierà con una sapiente miscela di cultura locale, antichi mestieri e buona cucina. La stravagante bellezza del suo paesaggio rurale, impreziosita da aree umide e pregiati vitigni, soddisferà anche i più esigenti visitatori, sempre a caccia di qualcosa di unico e suggestivo.  







Mappa/Localizzazione

Vedi sul tuo navigatore!

Cutrofiano Per te

Legata al suo paesaggio agrario e all’abbondante presenza di pietra da costruzione e di argille, l’industriosa e vivace Cutrofiano vi accoglierà con una sapiente miscela di cultura locale, antichi mestieri e buona cucina. La stravagante bellezza del suo paesaggio rurale, impreziosita da aree umide e pregiati vitigni, soddisferà anche i più esigenti visitatori, sempre a caccia di qualcosa di unico e suggestivo.