Localizzazione

  • Comune: Patù
  • Provincia: Lecce
  • Indirizzo: Via G. Romano, 65
  • Civico: 65
  • Telefono: 0833752061
  • Fax: 0833765707
  • E-mail: segreteria@comune.patu.le.it
  • Web http://www.comune.patu.gov.it/


Altre Informazioni

  • Siti Archeologici:
  • Abitanti: <5000
  • Localizzazione: Costiero
  • Localita:
  • Patù:

    Posizionato sull’estremo lembo del Capo di Leuca, Patù è custode di numerose testimonianze storico-artistiche molto importanti per la cultura salentina. Scopriamo...

    Leggi tutto

    ... perché. Il sito archeologico di Vereto. A circa 500 m di distanza dal centro di Patù, in direzione San Gregorio, si trova il sito archeologico della antica città messapica di Vereto, conosciuta fin dal V secolo a. C. e citata negli scritti di Erodoto il quale narrava che un gruppo di cretesi in navigazione sullo Ionio siano stati sorpresi da una violenta tempesta e, per questo, si siano riparati nello scalo di San Gregorio. Qui avrebbero fondato la città, cinta da poderose mura lunghe più di 4 km e dotata di un piccolo porto proprio a San Gregorio. Veretum sarebbe stata distrutta nel IX secolo d. C. in seguito ad un attacco saraceno; oggi sono visibili parte delle mura, diverse tombe e un pozzo. In seguito alla distruzione sarebbe stato fondato il centro di Patù che, non a caso, prende il nome dal termine greco “pathos” (in gr. dolore) in ricordo delle sofferenze patite dagli abitanti di Vereto. Le Centopietre. Le origini di Patù affondano in un passato molto lontano e ne è testimonianza anche il monumento megalitico delle Centopietre poco lontano dal centro abitato. Particolarmente suggestiva è la storia di questo monumento legata anch’essa all’antica città di Vereto: si tratta di una tomba costruita con 100 grosse pietre squadrate (da cui il nome) per accogliere la salma del generale cristiano Geminiano, barbaramente ucciso dai saraceni, successivamente traslata in Francia. Il monumento è ben conservato, all’interno, infatti, è possibile ammirare degli affreschi in stile bizantino. Luoghi di culto. Da non perdere la Chiesa Madre di San Michele Arcangelo, il cui corpo principale è di origine cinquecentesca. All’esterno si contraddistingue per la facciata sobria impreziosita dal portale e dal rosone, entrambi realizzati in pietra leccese; il campanile adiacente risale alla prima metà del Novecento. All’interno, l’ingresso è sormontato dal coro con l’organo dei primi anni del Settecento. Di fronte al monumento Centopietre è possibile ammirare la Chiesa di San Giovanni Battista edificata intorno al X secolo. Lo stile Romanico della struttura si caratterizza per la facciata essenziale il cui portale di ingresso principale è sormontato da una bifora. Visitate anche la piccola Chiesa della Madonna di Vereto, semplice e sobria, edificata agli inizi del Seicento nel punto più alto della collina di Vereto dove si narra fosse situata l’acropoli dell’antica città. Un passato recente. Da visitare a Patù anche le testimonianze di un passato più recente quali il Castello e Palazzo Romano. Il Castello di origine quattrocentesca insiste con l’imponenza delle sue mura fortificate e dei quattro torrioni nel centro storico di Patù; i numerosi rimaneggiamenti subiti nel corso degli anni hanno lasciato poco della struttura originaria. Da non perdere anche il Palazzo appartenuto al noto politico e giurista Liborio Romano, vissuto tra la fine del Settecento e la metà dell’Ottocento. L’edificio risale ai primi anni del XIX secolo e rispecchia i canoni dello stile Neoclassico, si caratterizza per l’ampio cortile antistante in stile Dorico da cui si accede agli ambienti interni. Oggi è possibile visitare la parte del Palazzo di proprietà del Comune di Patù sede di numerose manifestazioni di carattere culturale.   La marina: San Gregorio e Felloniche. Le località balneari di Patù offrono uno scenario mozzafiato: il mare cristallino e lo scoglio basso che ne agevola l’accesso. Sono gli elementi che caratterizzano la piccola baia incastonata nella macchia mediterranea e nella vegetazione lussureggiante. Il tramonto è il momento più suggestivo della giornata, quando gli scogli si colorano di tinte calde e lo scenario diventa surreale. 

    Chiudi

  • Polizia Indirizzo: Via G. Romano, 65
  • Polizia Telefono: 0833752061
  • Proloco Indirizzo: Piazza Indipendenza, 8
  • Proloco Telefono: +39 3477940561


Posizionato sull’estremo lembo del Capo di Leuca, Patù è custode di numerose testimonianze storico-artistiche molto importanti per la cultura salentina. Scopriamo perché.







Mappa/Localizzazione

Vedi sul tuo navigatore!

Patù Per te

Posizionato sull’estremo lembo del Capo di Leuca, Patù è custode di numerose testimonianze storico-artistiche molto importanti per la cultura salentina. Scopriamo perché.