Informazioni pratiche


  • Enogastronomia etc: Sagre

Localizzazione

  • Descrizione:

A Castrì di Lecce ogni anno ritorna l'appuntamento con la Sagra delle "pappaiottule". Le "pappaiottule" sono tonde e fritte ma non devono assolutamente essere chiamate polpette. La "pappaiottula" nasce da un impasto di pane raffermo bagnato, uova e formaggio, dal quale si ricavano delle pallottole che vengono fritte in abbondante olio di oliva, successivamente vengono sistemate nelle tradizionali pirofile di terracotta e arricchite con carciofi o zucchine per essere cotte in forno. Le "pappaiottule" erano il piatto ricco dei poveri che diventa ancora più delizioso e stuzzicante se vengono fatte insaporire con un semplice sugo di pomodoro. La sagra di Castrì di Lecce rievoca un'autentica tradizione, infatti il piatto dagli ingredienti molto semplici è un esempio della creatività culinaria di un tempo, quando per necessità le massaie non buttavano via nulla, soprattutto il pane. Le tre serate sono allietate dalla musica e dal divertimento dei balli popolari che accompagnano le gustose "pappaiottule".



Vedi sul tuo navigatore!